MENU

25 gennaio 2011

Family & Kids · Ski Race & Nordic Ski · Val Gardena · escursioni · experience · inverno · Ortisei · Parco Naturale Puez-Odle · passeggiate · S. Cristina · sci di fondo · Selva Gardena · vacanze · vacanze bianche · vacanze famiglia · Val Gardena · Vallunga · Ski · Ski Race e Nordic Ski · Family & Kids

I GRANDI SPAZI DELLA VAL GARDENA Guida alle piste da fondo e alle passeggiate

Da Vallunga a Selva Gardena, da Monte Pana a S. Cristina e all’Alpe di Siusi, la Val Gardena è un luogo magico e ineguagliabile per praticare lo sci di fondo: un vero e proprio paradiso per i fondisti, con oltre 115 km di piste da fondo ben curate e di tutti i livelli di difficoltà. Tutt’intorno aria tersa, prati e boschi imbiancati dalla neve e… le Dolomiti che svettano imponenti!

E per chi ama invece godere di questo splendido ambiente inoltrandovisi a piedi, gustando il piacere di rilassanti passeggiate molto adatte anche per famiglie con bambini, sono numerose le possibilità di camminate invernali.
Molti sentieri conducono a bellissimi punti panoramici attraversando prati innevati, lungo ruscelli, passando davanti a vecchi masi. Può bastare un solo sguardo sul panorama, i paesi, i boschi e le montagne, per rimanere incantati!

Ecco di seguito una piccola guida alle piste da fondo della Val Gardena ed alcune passeggiate invernali consigliate; per maggiori informazioni visitate il sito ufficiale www.valgardena.it.

LE PISTE DA FONDO IN VAL GARDENA

Selva – Vallunga

La Vallunga a Selva Gardena offre ai fondisti un fantastico panorama dolomitico. Dal Centro Sportivo dei Carabinieri fino alla parte terminale della valle vi aspettano 12 km di piste. Nel punto di uscita potete trovare la scuola di fondo e il noleggio sci.

Il Centro di fondo Vallunga (1600 – 1800 m) è Situato nel parco naturale Puez – Odle a nord-est di Selva.
Dalla chiesa di Selva si arriva in 15/20 min. a piedi alla partenza delle piste di fondo della Vallunga. Dietro al Centro Sportivo dei Carabinieri c’è un parcheggio macchine, dove si trova vicina la partenza delle piste di fondo.
La casetta, con la scuola di sci e noleggio sci di fondo di Selva Gardena, poco distante, è il punto d’incontro degli appassionati di sci di fondo.

Le piste si sviluppano tutte all’interno della tranquilla ed idilliaca Vallunga.
La prima parte (cartelli blu e verdi), pianeggiante, è molto ideale per principianti, e presenta vari anelli di 1, 2 e 3 Km. Per fondisti gia un po’ esperti, c’è un anello di 5 Km di media difficoltà; vi sono poi una pista per allenamenti e una pista omologata per organizzare gare, anche a livello nazionale.

La pista di fondo di 10 Km (segnaletica nera), rappresenta una bella escursione lungo tutta la Vallunga, ed è la meta di ogni fondista che alloggia in Val Gardena! Un meraviglioso percorso attraverso la natura, che vede a destra e sinistra le rocce perpendicolari del gruppo dello Stevia, Puez e Cir, e che può diventare anche anche una piacevole passeggiata nel massimo della tranquillità, con la possibilità di osservare animali come i camosci, i caprioli, se non addirittura l’aquila reale!

Alla partenza della pista di sci di fondo, vicino alla scuola di sci, c è il poligono da Biathlon.
Qui è possibile assistere agli allenamenti di atleti e campioni di questa disciplina, dai piccoli ragazzi dello Ski Club, fino ai professionisti Carabinieri del gruppo sportivo!

E se dopo un’indimenticabile giornata, la sete e l’appetito si fanno sentire, non mancano nelle vicinanze della partenza – arrivo delle piste da fondo vari punti bar e ristoranti, ideali per concluidere la giornata godendosi un magnifico sole.

Per informazioni: Scuola sci e fondo di Selva Gardena Tel. +39 0471 795156 sito web

S. Cristina – Monte Pana

Anche S. Cristina ha molto da offrire agli amanti dello sci di fondo. Il Monte Pana è infatti un ideale punto di partenza per le più svariate escursioni.

Il nuovo centro del fondo è situato sull’altipiano del Monte Pana. E’un centro concepito secondo le più moderne richieste dello sci di fondo ed offre varie possibilità ad ogni sciatore.

Per chi svolge questo sport a livello escursionistico, il tracciato “panoramico” di 8 chilometri è l’ideale.
Si tratta di un percorso facile con pista larga e ondulazioni dolci del terreno che portano alla distesa del prato “palusc”.

Per gli sciatori più esigenti alla ricerca delle emozioni agonistiche che questa disciplina può offrire, il centro presenta innumerevoli possibilità: tracciati da 1 km, 2,5 km, 3,3 km, 3,75 km, 5 km e 7,5 km. La  segnaletica precisa permette, durante il percorso, di cambiare direzione in ogni istante su un totale di oltre 30 km di piste in base alle esigenze ed alle sensazioni del momento.

Ecco in dettaglio le piste disponibili (partenza allo stadio del Centro Fondo Monte Pana – S. Cristina):

  • 1,0 km Verzon dai Lens – pista facile – dislivello 34 m – blu
  • 2,5 km Mont Dessot – pista facile – dislivello 89 m – blu
  • 5,2 km Palusc – pista facile – dislivello 191 m – blu
  • 3,3 km Vedl Verzon – pista media – dislivello 118 m – rossa
  • 6,7 km La Buja – pista media – dislivello 205 m – rossa
  • 7,5 km Val Scura – pista difficile- dislivello 272 m – nera

Collegamento con l’Alpe di Siusi mediante pista molto impegantiva oppure bus.
A 100 m dalla partenza si trova un noleggio sci.

Prezzi:
Giornaliero 5,00 €
Settimanale area 20,00 €
Settimanale DNS 25,00 €

Stagionale area 50,00 €
Stagionale DNS 70,00 €

DNS= Dolomiti NordicSki

Per informazioni: sito ufficiale Dolomiti NordicSki >

Durante le seguenti sere di luna piena il centro fondo rimarrà aperto (dalle ore 20.00):

Lunedì 20/12/2010
Martedì 18/01/2011
Giovedì 17/02/2011
Venerdì 18/03/2011

Per ulteriori informazioni potete anche rivolgerVi anche presso l’Associazione Turistica di S. Cristina.

Ortisei

Sull’anello Pinëi (5 km da Ortisei sulla strada per Castelrotto) si trova una bellissima pista di 4,5 km ideale per principianti e progrediti.

La scuola di Sci & Snowboard Ortisei organizza inoltre corsi di sci da fondo per tutti i livelli, lezioni private e ogni venerdi una gita giornaliera (minimo 4 persone).

Ulteriori informazioni: Scuola Sci & Snowboard Ortisei Tel. 0471 796153 – sito web

Alpe di Siusi

Il vero paradiso per i fondisti è l’Alpe di Siusi, che offre, ad un altezza di 1600-2000 m, 60 km di piste perfettamente preparate, immerse in un paesaggio spettacolare e sempre soleggiato.
La nuova cabinovia ed una seggiovia in poco tempo portano al punto di partenza, ideale per escursioni di ogni difficolta’.
L’alpe di Siusi è la meta ideale sia per principianti che per esperti ed offre inoltre numerevoli possibilita’ di ristorazione e sosta nelle accoglienti baite tipiche del posto.

L’Alpe di Siusi è raggiungibile con la telecabina da Ortisei.

Cartina con tutte le piste da fondo della Val Gardena >

LE PASSEGGIATE INVERNALI IN VAL GARDENA

Sentiero Planetario

Nel 1960, dopo lo smantellamento della linea ferroviaria che attraversava la Val Gardena, il tracciato della stessa venne adibito a passeggiata. Sfruttando la modesta e regolare pendenza questa passeggiata è diventata una via ideale per ospitarvi il sentiero planetario.
Possiamo iniziare questa ideale passeggiata planetaria trasformandoci mentalmente in una particella di luce (un fotone!). Supereremo così la distanza dal Sole a Plutone in circa 50 minuti, cioè sei volte più veloci che la luce sulla vera distanza Sole-Plutone: un passo sul Sentiero Planetario corrisponde a circa 1.200.000.000 km nello spazio!..

Vai al sito ufficiale del Sentiero Planetario >

Selva

Vallunga:
dal parcheggio all’imbocco della Vallunga, ci incamminiamo in direzione della Cappella di S. Silvestro. Lasciandoci alle spalle la cappella, proseguiamo dritti lungo il sentiero di ghiaia che conduce al Pra da Rí, dove troviamo una baita in legno su un prato meraviglioso che ci offre la possibilità di riposarci e di goderci l’affascinante mondo alpino del Parco Naturale Puez-Odle. Ci rinfreschiamo con l’acqua di sorgente alla fontana in legno e ci avviamo sulla strada del ritorno sullo stesso sentiero verso l’uscita della valle.

La “Via Crucis”:
questo sentiero, uno dei più antichi della Val Gardena, sbocca sotto le pareti dello Stevia, in un angolo di natura davvero delizioso. Ha inizio nella frazione “Daunëi” e conduce fino alla Cappella S. Silvestro in Vallunga. Da molti è apprezzato come percorso meditativo articolato in 15 stazioni realizzate nel 1983 da artisti locali. Le singole stazioni della Passione di Cristo sono state magistralmente ricavate da tronchi d’albero. Per chi vuole saperne di più c’è un libricino in vendita presso la canonica di Selva Gardena.

Ruderi di Castel Wolkenstein
Una ripida viuzza porta a sinistra del Centro di Addestramento dei Carabinieri in Vallunga ai Ruderi del Castel Wolkenstein. Ci si può arrivare anche dalla Cappella S. Silvestro. Ritorno per Daunëi e da lì verso il centro di Selva.

Nteur Selva – Belvedere
Il nuovo sentiero panoramico di Selva Val Gardena parte dietro la Scuola di Sci “Ski Factory” e porta direttamente al Belvedere, in ladino “Sai Uedli”. Il primo pezzo della passeggiata è un po‘ ripido, però arrivati in cima (ca. 15 min) veniamo appagati da un panorama mozzafiato. Seguiamo il sentiero a destra della statua, che ci porta direttamente alla Baita Ciampac in Vallunga, passando per Costabella e Risaccia. Questo percorso si può combinare con il Percorso Permanente IVV.

“La Ferata” ex trenino
Sul tracciato del leggendario trenino della Val Gardena è stato ricavato un sentiero escursionistico davvero piacevole e indicato per tutti sia di giorno che di sera. In un’ora si arriva a S. Cristina, proseguendo per un’ulteriore ora a Ortisei. Lo stesso tracciato si presta anche in senso inverso – verso Plan.

S. Cristina

Passeggiata Plesdinaz:
a nord dell’Albergo Uridl inizia la ripida stradina per Ulëta; dopo 100 m, a destra, un sentiero porta alla Pensione Bellavista. La via del ritorno porta alla Villa Dolomiti e da lì a destra alla Chiesa lungo il tracciato della vecchia ferrovia (1-1½ ora).

Giro della cascata:
dalla stazione a valle della seggiovia Monte Pana, una piccola strada sulla destra porta alla Casa Tervella, quindi a sinistra attraverso il bosco fino alla cascata. La via del ritorno passa per il piccolo ponte, quindi prosegue in direzione Soplases e da lì fino alla Chiesa o all’Hotel Posta (1-1½ ore).

S. Giacomo:
un itinerario suggestivo – con vista meravigliosa sul Sassolungo e sul Sella – porta a S. Giacomo. Partenza dalla Piazza Parrocchiale per Ulëta e da lì per S. Giacomo (2-2½ ore) – ritorno verso Soplases-S.Cristina.

Ortisei

Val d’Anna:
partenza dalla stazione a valle della funivia del Seceda – dopo il ponte di legno. Questa passeggiata lungo il fiume, in leggera salita (30 min.), merita senz’altro di essere percorsa. Al termine il caffé Val d’Anna.

A San Giacomo:
lungo la str. Sacun in salita con partenza sul lato est della Chiesa Parrocchiale, 40 min. dall’albergo Jakoberhof e dal Caffé Marisana in 20 min. alla pittoresca chiesetta con affreschi del XIII° secolo. Eventuale ritorno passando per S. Cristina con vista meravigliosa su Sassolungo e Sella.

Sentiero a serpentina per l’altura Col de Flam
con partenza dalla chiesa parrocchiale/str. Sacun. Percorso soleggiato in leggera salita (20 min.) Qui é stata realizzata per l’Anno Santo la Via del Dialogo.

Orlo del bosco:
dalla str. Promenade in zona Minert proseguire sino a Soplases o ritornare lungo l’orlo del bosco – passare al Ristorante “Orlo del Bosco” fino all’Hotel Ronce. D’estate passeggiata lungo il margine del bosco fino a Roncadizza (50 min.).

Tags: , , , , , , , , , , , , ,