MENU

26 luglio 2011

Agenda · alpinismo agenda · Alpinismo e Spedizioni · Insight · insight agenda · Mountain Blogger · 14 Ottomila · action · Alpi Giulie · Alpinismo e Spedizioni · alpinismo himalayano · Alto Adige · arrampicata sportiva · Christoph Hainz · Courmayeur · Denis Urubko · Dolomiti · Gasherbrum II · ghiaccio · Jardin de l'Ange · K7 · Le montagne che non ho scalato · Magic Mushroom · Makalu · Nanga Parbat · Nives Meroi · ottomila · Piolet d'Or · racconti · Romano Benet · Simone Moro · Steve House · stile alpino · storie di vita · Summits Valley · Valle D'Aosta · Vincent Anderson · Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Insight

LE "STORIE DI MONTAGNA" DI MEROI E BENET, HOUSE, MORO e URUBKO, HAINZ Courmayeur (AO), agosto 2011 – ore 21:15

Al Jardin de l’Ange di Courmayeur (AO),  saranno protagonisti in agosto racconti di alpinismo e di vita. Quattro gli appuntamenti inseriti nel programma di  “Storie di Montagna”,  ciclo di incontri serali con grandi nomi dell’alpinismo internazionale: Nives Meroi e Romano Benet, Steve House, Simone Moro e Denis Urubko, Christoph Hainz.

Quattro incontri  che avranno come file-rouge la passione per la montagna e l’alpinismo, ma anche l’estrema umanità dei loro protagonisti. Così Nives Meroi e Romano Benet, con “Le montagne che non ho scalato”, racconteranno il loro straordinario viaggio, unico nel suo genere, fatto sempre insieme sulle più alte vette del mondo. Steve House presenterà “Summits to valleys” e il suo incredibile percorso di alpinista e uomo, alla ricerca dello stile perfetto. Simone Moro e Denis Urubko con “Frozen climbs” parleranno delle loro “impossibili” avventure sulle più alte montagne del mondo nella stagione più fredda e difficile, l’inverno. Mentre, Christoph Hainz ripercorrerà la sua lunga esperienza di alpinista in “Magic Mushroom”.

Programma:

Sabato 6 agosto 2011: LE MONTAGNE CHE NON HO SCALATO con NIVES MEROI e ROMANO BENET.
La coppia che più di ogni altra ha lasciato il segno nell’alpinismo himalayano e che ha fatto, dell’esplorazione e del viaggio sulle pareti delle più alte montagne, un motivo di vita e di crescita comune. Nives è bergamasca, di Bonate Sotto. Romano è di Tarvisio (UD). Lei è del 1961, lui del 1962. Hanno la stessa passione per la montagna e per l’alpinismo, e il loro incontro segna l’inizio di una storia che va ben aldilà del legame di una normale cordata. Sposati dal 1989, hanno scelto di vivere a Fusine (UD), un piccolo villaggio nel cuore delle loro selvagge e amatissime Alpi Giulie. Un luogo e delle montagne “fuori dal tempo” per una scelta di vita “d’altri tempi” che sembra la metafora perfetta del loro alpinismo semplice e di grande sostanza, sempre lontano dalle folle come dalle mode.

Sabato 13 agosto 2011: SUMMITS TO VALLEYS  con  STEVE HOUSE.
Steve House in questi ultimi anni ha ispirato e motivato la “nouvelle vague” dell’alpinismo più puro. Quello che si declina con lo “stile alpino”, sinonimo del salire leggeri e con mezzi ridottissimi, affrontando la montagna dalla base alla cima in un unico viaggio, senza soluzione di continuità. Nato nel 1970 in Oregon (USA), laureato in scienze dell’ecologia, Steve House diventa guida alpina nel 1999. La grande notorietà arriva con la sua splendida solitaria del K7, nel 2004, ulteriormente ingigantita dall’incredibile avventura della prima salita del pilastro centrale dell’immensa parete Rupal del Nanga Parbat, portata a termine nel 2006 con Vincent Anderson. Una salita da Piolet d’Or che l’ha fatto entrare di diritto nel gotha del grande alpinismo.

Sabato 20 agosto 2011: FROZEN CLIMBS con SIMONE MORO e DENIS URUBKO.
Simone Moro e Denis Urubko, con le loro avventure sulle più alte montagne del mondo. E’ la storia delle due eccezionali prime salite invernali di cui Moro e Urubko sono stati protagonisti: sul Makalu nel 2009 e sul Gasherbrum II nello scorso febbraio 2011. Ma è anche la storia di un’amicizia e di una stima nata molti anni fa. Entrambi hanno un curriculum da capogiro. Simone Moro, bergamasco Doc, classe 1967, Guida alpina, è uno degli alpinisti più conosciuti a livello internazionale. Tra le altre imprese vanta tre prime invernali su altrettanti Ottomila che rappresentano un record assoluto, condiviso solo dal grande alpinista polacco Krzysztof Wielicki. Denis Urubko, kazako, nato nel 1973 nel Nord del Caucaso, è uno degli himalaysti più forti di sempre e, oltre alla salita di tutti i 14 Ottomila, vanta tre vie nuove su altrettanti colossi himalayani. Insieme formano una cordata fortissima, perfetta e affiatata in cui il segreto è la fiducia totale e incondizionata che ciascuno ripone sull’altro.

Sabato 23 Agosto 2011: MAGIC MUSHROOM con CHRISTOPH HAINZ.
Christoph Hainz, un maestro dell’arrampicata e dell’alpinismo che cerca la difficoltà e la bellezza su tutti i terreni: dalle grandi pareti alle difficili vie di arrampicata sportiva, dal ghiaccio alle grandi montagne del mondo. Hainz appartiene a quella stirpe d’uomini che sembrano essere nati per la montagna e l’alpinismo. Non a caso viene da una terra, l’Alto Adige, che ha regalato all’alpinismo alcuni tra i nomi più importanti della sua storia. Nato nel 1962 a Selva dei Molini (BZ), guida alpina dal 1990, Christoph Hainz ha legato il suo nome ad alcune delle più belle salite degli ultimi vent’anni, nelle Dolomiti ma anche nelle montagne di tutto il mondo. Semplicemente fortissimo, è l’aggettivo che normalmente gli dedicano gli alpinisti e i climber. Mentre il giudizio di “bellissime”, accompagnato sempre da un “molto impegnative”, è il commento che immancabilmente viene riservato alle sue vie. Ma forse è ancora più importante sottolineare la passione, la forza e il coinvolgimento assolutamente eccezionali con cui Christoph Hainz si dedica alla montagna e alla scalata in tutte le sue forme. Una passione e un impegno che non prescinde mai dalla felicità che gli dà lo stare in montagna.

Info: www.courmayeur.it

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,