MENU

6 febbraio 2019

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Europa

Greg Boswell ripete Anubis (XII, 12) sulla Nord del Ben Nevis

Greg Boswell su Anubis. @hamishfrost

Lo scozzese ha realizzato la terza salita assoluta della via aperta da Dave MacLeod nel 2010 e, fino ad ora, ripetuta solo da Dani Arnold nel 2016

Domenica scorsa, Greg Boswell è riuscito a chiudere una delle vie invernali più estreme della Gran Bretagna. Lo scalatore scozzese ha realizzato la seconda ripetizione di “Anubis” sul Ben Nevis, la linea che ha inaugurato il  grado invernale britannico XII/12. Fino ad ora, solo il suo apritore Dave MacLeod e lo svizzero Dani Arnold erano riusciti a superarla.

Lo ha annunciato lo stesso Greg Boswell, lunedì scorso, sui suoi canali social:

“Ho completato un percorso che desideravo fare da molti anni, ma la difficoltà e le mie paure mi hanno sempre scoraggiato. Alla fine, tutto è andato bene e sono riuscito a scalare Anubis XII/12, sulla parete Nord del Ben Nevis”.

Greg Boswell su Anubi (XII/12), terza salita. Foto: Hamish Frost Photography

La linea,  220 metri di dislivello, segue una delle vie estive più dure del Ben Nevis (paragonabile a un 8a+ esposto), difficoltà che si moltiplica in modo esponenziale in inverno, con neve e ghiaccio sulla parete.

La prima ripetizione della via fu realizzata dopo sei anni dalla prima salita e, curiosamente, non fu eseguita da scalatori britannici, ma da Dani Arnold. Naturalmente, lo svizzero era stato ad arrampicare in Scozia per anni. Finalmente, nel 2016, al quarto tentativo,  riuscì a impadronirsi della prima ripetizione che descrisse come la sua “via di misto più difficile” fino ad allora.