MENU

2 ottobre 2019

Ambiente e Territorio

Monitoraggio Ghiacciaio Planpincieux. Il fronte si è spostato di 90 cm

Movimenti Ghiacciaio Planpincieux. Fonte: Fondazione Montagna Sicura

Bollettino del 1° ottobre: velocità costante

Il 30 settembre sera, dal ghiacciaio Planpincieux, sul massiccio del Monte Bianco, si è verificato un crollo di circa 5.000 metri cubi. E’ quanto hanno stimato ieri i tecnici della Regione Valle d’Aosta e della Fondazione Montagna Sicura di Courmayeur. “I crolli di piccola dimensione, compresi quelli da 5.000 mila metri cubi, sono quasi insignificanti, benché visibili – spiega Valerio Segor, dirigente regionale responsabile dell’Assetto idrogeologico dei bacini montani della – perché non correlati a una dinamica di accelerazione del movimento”.

Secondo il bollettino di aggiornamento del 1° ottobre elaborato dalla Fondazione Montagna Sicura, dal Dipartimento regionale Programmazione, Risorse Idriche e Territorio e dal CNR nelle ultime 24 ore il Ghiacciaio Planpincieux è scivolato verso valle a una velocità costante rispetto al 30 settembre: il fronte (pari al 10% della massa totale) si è spostato di 90 centimetri, il settore centrale di 30 centimetri e la coda di 15 centimetri.