MENU

8 settembre 2012

Agenda · alpinismo agenda · Alpinismo e Spedizioni · climbing agenda · Cult · in evidenza · action · arrampicata · CAI · Ceresole Reale · Climbing · Club Alpino Accademico Italiano · Frederick Mummery · Giusto Gervasutti · Paul Preuss · Piemonte · Riccardo Cassin · Rolando Larcher · Sergio Martini · Trad Climbing Meeting · Valle dell'Orco · Alpinismo e Spedizioni · Climbing · Vertical · Cultura

2° "TRAD CLIMBING MEETING" Ceresole Reale (TO), 16-23 settembre 2012

Il Club Alpino Accademico Italiano, con il patrocinio del Club Alpino Italiano, organizza dal 16 al 23 Settembre 2012, il secondo Trad Climbing Meeting, appuntamento internazionale, a Ceresole Reale (TO), nell’alta Valle dell’Orco.

Lo scopo è quello di favorire lo scambio di esperienze tra scalatori da tutto il mondo, promuovere l’arrampicata ed in particolare quella in stile Trad, e la Valle dell’Orco come sito privilegiato per questo tipo di scalata.

Lo stile trad, abbreviazione di traditional, consiste in una progressione che contempla solo l’uso di protezioni veloci e removibili (nut, friend o altro), posizionate dall’arrampicatore stesso durante l’ascesa e successivamente rimosse. Si distingue dall’arrampicata sportiva che utilizza infissi permanenti già posizionati prima del tentativo.
Lo stile trad è anche detto clean: non lascia tracce e non rovina la roccia. E’ uno stile di arrampicata pulito, molto severo e che richiede padronanza assoluta della difficoltà.

Da alcuni anni lo stile trad, che in molte aree della Gran Bretagna o degli Stati Uniti è ritenuto l’unico modo rispettoso dell’ambiente e onesto di affrontare le pareti, ha ripreso slancio anche sulle Alpi, come risposta alla proliferazione delle vie spittate.
Più che una novità è forse un ritorno a un’etica alpinistica antica o, come dice la parola, tradizionale, che nel mondo verticale ha avuto sempre i suoi seguaci. A partire dalle idee e dalle realizzazioni di Frederick Mummery o di Paul Preuss oltre un secolo fa, i primi a porre la questione di un alpinismo leale, che affronti le montagne “by fair means”.

Al meeting saranno invitati ospiti da tutte le maggiori Federazioni di Arrampicata del mondo, 2 per nazione, fino ad un massimo di 60 partecipanti, accompagnati sulle pareti da arrampicatori italiani.
Le giornate di scalata si concluderanno con proiezioni aperte al pubblico.

Il Club Alpino Accademico Italiano, fondato nel 1904, è una delle sezioni nazionali del CAI, Club Alpino Italiano.
Il CAAI raccoglie nelle sue file alpinisti e arrampicatori che si sono distinti per il particolare valore delle loro salite.
I suoi membri sono stati gli indiscussi protagonisti della storia alpinistica del ‘900, basti ricordare personaggi come il famoso Riccardo Cassin, o Giusto Gervasutti.
Oggi sono membri del CAAI, a titolo di esempio, Rolando Larcher, da anni ai massimi livelli nell’arrampicata su roccia o Sergio Martini, salitore di tutti gli Ottomila.

VAI ALL’ULTIMA INVERVISTA DI MOUNTAINBLOG A SERGIO MARTINI

Programma

Per maggiori informazioni: www.tradclimbing.it/

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,