MENU

24 febbraio 2018

Alpinismo e Spedizioni · Vertical · Resto del Mondo

Invernale al K2. Denis Urubko non rispetta i piani di Wielicki e parte da solo per tentare la vetta entro febbraio

K2, Febbraio 2018. Selfie di Denis Urubko a 7000 m

Sorpresa al CB del K2: Urubko parte da solo verso C2

Oggi, il russo Denis Urubko ha lasciato il campo base del K2, senza il benestare del capospedizione Krzysztof Wielicki, per tentare la vetta del’8000 prima della fine di febbraio. Secondo quanto pubblicato dalla polacca TVN24, pare che Urubko sia “scomparso” dopo la prima colazione e, solo successivamente, la squadra ha scoperto che aveva iniziato la sua salita da solo.

Ricordiamo che per Urubko  l’inverno si conclude il 28 febbraio.

La decisione di Urubko, non cambia il programma di Wielicki che ribadisce di voler continuare ad operare secondo il piano stabilito, ossia la preparazione di un attacco alla vetta del K2 all’inizio di marzo.

Invernale al K2: Denis Urubko. Foto: Adam Bielecki

Attualmente una squadra, composta dai polacchi Maciej Bedrejczuk e Marcin Kaczkan è al Campo C1. Domani saliranno al C2 e lo sposteranno dai 6500 metri ai 6.700. Sempre domani, un’altra squadra, Marek Chmielarski e Artur Małek, lascerà la base per acclimatarsi al campo C3 a 7200 metri di quota; avranno il compito di sostenere il tentativo di Denis. Il giorno dopo (lunedì), un team di alpinisti pakistani porterà l’ossigeno al C2.

Il K2 è stato tentato in inverno solo tre volte. A cavallo tra gli anni 1987 e 1988 da un team internazionale guidato da Andrzej Zawada, nel 2003 da una spedizione guidata da Wielicki e nel 2012, salito ai russi. Nessuna di queste spedizioni, tuttavia, ha superato la quota dei 7650 metri.

Tutte le notizie pubblicate sulla spedizione invernale al K2

  • Flavio Serdino

    GRAZIE ALLA TUA LUCIDITA’ SEI TORNATO GIU’. BRAVO DENIS E’ SEMPRE UNA TUA RIUSCITA 7200